News

13/12/2013

Addio Piero Crosato l'ultimo dei maestri d'ascia

dolore e ricordo di un personaggio ormai di altri tempi


Pierino Crosato, ci ha lasciato. Un grande del mondo delle costruzioni nautiche, un vero maestro d'ascia, un amico dei velisti. Ha costruito decine di barche forse centinaia, soprattutto a vela, in legno dagli anni sessanta ad oggi con le ultime produzioni in  fibra in carbonio . Una malattia improvvisa con un decorso tragico lo ha stroncato, avrebbe dovuto lasciare l'ospedale lo scorso 8 dicembre. Un abbraccio mio personale e di tutta la classe UFO ai figli Luana e ad Andrea al quale spetta il compito di continuare la splendida traccia lasciata dal padre.

Addio Pierino resterai sempre vivo nei nostri cuori  e nei gioielli che navigano per il mondo.

05/11/2013

Cena, assemblea armatori, Premiazioni UFISSIMO E ASTRAUFFA

Venerdì 22 novembre una grande festa di chiusura con molta carne sul fuoco.

un ricordo  va a Marco Rangone, l'ultima sua presenza nel mondo UFO è stata proprio la cena 2012


Regate finite, barche "seràe da note", polemiche riposte nel cassetto, ci si prepara alla stagione invernale non senza aver pianificato un 2014 strepitoso.

Per questo ci troviamo venerdi' 22 novembre 2014 presso SVBG di trieste.

Questo il programma

ore 19,30 assemblea armatori con questo odg:

Calendario 2014, le date definitive

modifiche di stazza, i punti decisi si mandano in FIV,

Stampi e antenne,  a che punto siamo per trovare un costruttore?

 

a seguire (ore 21,00), ci sarà la consueta cena di fine anno alla quale tutti, armatori, equipaggi, sostenitori e appassionati potranno partecipare.

Si prega di prenotare e confermare la presenza a Gianni de Visintini entro il 19 novembre.

Durante la cena saranno fatte le premiazioni del trofeo UFISSIMO e del Trofeo ASTRAUFFA.

Chi saranno i vincitori? se sarete presenti potrete saperlo in diretta, altrimenti.................

Vi aspetto numerosi

 

16/10/2013

Cattivik "Foucoult" e 360°

il resoconto di Franco deganutti


come era prevedibile è stato un weekend intenso, ma ricco di soddisfazioni.
 
Sabato mattina barche in acqua, trasferimenti da Monfalcone a Trieste, prima Canaglia e poi Bandito, tanta pioggia, ma non ci si fa caso. Ormeggio alla Triestina della Vela, in attesa che arrivi l'equipaggio. Ci siamo tutti... Alberto Leghissa al timone, usciamo presto per allenarci nelle manovre, al volo facciamo salire dalle rive anche Matteo Ledri che ci farà prua per una notte...
Poco vento, tanto traffico e la Costa Crociere in manovra di uscita. Le nostre manovre girano benissimo, tranquillità a bordo e tanta voglia di partire.
Pochi minuti alle 19, finalmente sul campo di regata...
Dodici Ufo alla partenza, ma sembriamo tantissimi, tutti sanno che partire bene è fondamentale e le fasi di prepartenza sono molto concitate. Si sente qualche botto e si cerca di restare concentrati. Pronti via... Subito richiamo generale... Tutto da rifare... Si parte con la Nera.
Ripartenza, noi a metà linea, il grosso del gruppo (quasi) tutti mure a sinistra in boa.
Goofy visibilmente in anticipo, Re Nero lo insegue mentre gli altri cercano di districarsi alla meglio. Noi navighiamo puliti e arriviamo in boa. Cattivik interno a fare sportellate con il Donchi ci poggia i candelieri in falchetta, da dietro arriva Ufology e piantiamo i nostri candelieri sulla loro falchetta. Fasi concitate, Donchi sfila via, Cattivik sfodera tutta l'esperienza e "miracolosamente" inizia un moto perpetuo che caratterizzerà tutta la sua Notturna sia di bolina che di poppa... Noi restiamo ingarbugliati con Ufology... penultimi e ultimi... Schiacciamo entrambi sulle ali per svincolarci... Finalmente ci muoviamo... Tempo dieci secondi ecco arrivare il gommone giuria con la bandiera rossa e il VHF che annuncia che ITA29 e ITA44 devono fare la penalità... Ci guardiamo increduli, guardiamo avanti e vediamo il Cattivik "Foucoult" che prosegue spedito... I commenti colorano la notte... Velocemente riprendiamo la concentrazione e facciamo il 360 costeggiando il Molo Audace.
Siamo indietro, però il gruppo non è lontano perché il vento è calato. Alla boa successiva si va di spi, Goofy nonostante i richiami della giuria continua a girare in prima posizione seguito da un Re Nero veloce e concentrato, seguono Alien e Canaglia. Primo giro, vento in calo, traiettorie diverse, noi cominciamo i sorpassi. Ripassiamo il Molo Audace, e alla boa successiva vediamo gli spi dei primi tre sgonfi e il Cattivik che prosegue solo di genoa con buona velocità. Optiamo per lo spi, ma con angolo molto diverso da chi ci precede. Leghissa sente il vento e lo asseconda. Andiamo fino a ridosso della diga, ma navighiamo veloci. Stramba perfetta e via verso la boa di fine giro, guardo intorno e dietro a noi vedo tante barche... Proseguiamo verso la boa delle Rive e vediamo che Re Nero passata la boa si ferma con fuochi d'artificio a sottolinearne l'arrivo... Evidentemente non ci siamo accorti del segnale dell'ultimo giro e si va quindi verso l'arrivo. Dietro Re Nero arriva Cattivik, noi stiamo recuperando su Alien ma ormai non c'è più spazio per ulteriori rimonte e finiamo 4° tallonati da Canaglia che nell'ultima poppa si è visto svanire un meritato podio. Grande soddisfazione a bordo e un po' di rammarico perché eravamo veramente veloci e tutto girava molto bene, facciamo scendere gli ospiti illustri, Ledri ritorna sul suo TP52 Aniene, Leghissa sul Farr80... Noi torniamo all'ormeggio carichi per l'indomani.
Cena sulle rive assieme ai ragazzi di Scheggia... Bella serata... Tutti contenti.
 
Domenica mattina: via veloci sul campo di regata, percorriamo la linea e decidiamo di partire alti verso Miramare. Il meteo è un'incognita per tutti, ma il nostro Nicola Baldas, in veste di tattico tutto fare, scommette sul vento che dovrebbe entrare dal largo. Partenza pulita anche se ostacolata da due crociera uno sopravento che ci copriva e uno sottovento che non ci consentiva di poggiare, entrambi a motore acceso... Lentamente li sfiliamo e iniziamo la nostra regata. Da dietro ci rimonta Diablo, uno Zero che evidentemente la sera prima ha seguito con attenzione la Notturna, rollando la loro barchetta per tutta la regata arriveranno 36° assoluti (e magari se ne stanno pure vantando...).
Alla nostra sinistra verso Barcola si vede il gruppone fermo, la vela di Esimit fa da punto di riferimento per tutti... vediamo però il Goofy allungare.
Noi procediamo costanti, assieme al Fuzzy e a Gufo, che preso dall'entusiasmo ad un certo punto è andato deciso a destra allungando ma forse puntando la seconda boa e non la prima.
A tre quarti del lato issiamo spi anche se strallatissimo e continuiamo a sfruttare le piccole pressioni che entrano dal largo. Cominciamo l'avvicinamento alla boa. All'incrocio con le barche partite a Barcola siamo davanti anche se di pochi metri sia ad Alien che a Goofy che sfoderano tutto l'armamentario. Iniziano le strambate di avvicinamento e solo in prossimità della boa Alien e Goofy forti dei loro Gennaker in testa, ci sfilano e distanziano. In boa passiamo sopravvento ad un Farr80 e chiudiamo la porta a Canaglia, mentre dietro vediamo il C30 e il MummyOne e tutto il resto del mondo.
Nel tratto tra la prima e seconda boa, iniziamo una lotta "in famiglia" con Canaglia, mentre si fa sotto il Fuzzy. Ancora un paio di strambate tra TP52 e Swan56 ed eccoci all'arrivo...
Dal rimorchiatore ci fanno i complimenti e ci dicono: "Cinquantesimi!!!"
Entusiasmo alle stelle e grandi festeggiamenti a bordo... Tutti infatti avevamo immediatamente pensato alla dichiarazione rilasciata dalla nostra Kicca Tuniz un paio di giorni al Piccolo in un'intervista al momento dell'iscrizione, nella quale dichiarava che il nostro obiettivo era di arrivare nei cinquanta.
Relax, panino, su motore e via per il rientro più bello di sempre visto che per oltre mezzora sfilavamo verso Trieste con alla nostra sinistra circa 1500 barche sotto spi e gennaker di tutti i colori ancora impegnate a concludere il percorso.
Intuivamo le posizioni degli altri Ufo riconoscendone gli spi...  e allo stesso tempo ci rendevamo conto di aver fatto una bella impresa...
Sapevamo di essere assieme a Canaglia i primi arrivati tra gli Ufo in stazza... Arrivano le prime conferme via sms... visti alcuni OCS ci danno 45°assoluti alla 45° Barcolana!!!
Tappa a Trieste a scaricare alcuni dell'equipaggio: non prima di aver fatto un passaggio rasente le rive per raccogliere gli applausi del popolo della Barcolana, poi via per il trasferimento a Molfalcone dove in una SVOC animatissima di arrivi e alaggi abbiamo finalmente concluso il nostro epico weekend della Barcolana.
 
Adesso qualche giorno di tranquillità... Ma già sabato saremo al Trofeo Baia Sistiana con Canaglia e Bandito con equipaggi easy, mentre domenica ci aspetta la più impegnativa Rilke.
Seguirà la Marevino della Triestina il 26 ottobre e a novembre il Campionato Autunnale organizzato dalla Nautica Laguna di Sistiana, poi forse l'Ice Cup se il meteo non sarà proibitivo.
 
27 regate con l'Ufo quest'anno... possono bastare...
 
Per il prossimo, ci stiamo organizzando...

16/10/2013

Rettifica sulla classifica della barcolana by night

mi scrivono:

Bandito è quarto alla Notturna, anche sul Piccolo è risultato che dietro ad Alien c'era Canaglia, ma non è così!

La classifica finale quindi dovrebbe essere (se qualcuno mi avesse mandato i risultati, perdincibacco......!!!!!)

re nero
Cattivik
alien
bandito
canaglia
poi tutto il gruppone (alla de zan)

15/10/2013

Classifiche barcolane di giorno e di notte e Astrauffa, manca solo l' ufissiomo

Stagione finita (quasi) e gianni de Visintini tira le somme


Finalmente e' finita..... Italiano, Bernetti, Notturna, Barcolana.... feste su feste......!!!!!  Dell' italiano e Bernetti abbiamo gia' scritto.    Il Cattivik vince il trofeo ASTRAUFFA, sommando i risultati del Campionato Italiano, tutte le prove, la Notturna e della Barcolana, secondo GOOFY dei Perelli, terze le mule del POISON.        Poi la Notturna. Vince tra le urla festanti dei cinquemila spettatori assiepati sulle rive il RENERO della Monica Roiaz, coadiuvata all' occasione dai fratelli Bodini, secondi dopo un recupero straordinario il CATTIVIK di Gianni de Visintini che mette il naso davanti all' ALIEN di Jenco -Pandullo. Quarto poi i CANAGLIA che stanno emergendo sempre piu' tra gli UFO.        Poi la Barcolana in una giornata calda, di sole, con brezza leggera. 1562 partenti ....uno spettacolo come sempre! Gli UFO come sempre protagonisti....9 nei primi 100!!!! ( La classifica la potete trovare sul sito barcolana. ) Vince il GOOFY di Perelli 25 assoluto, veramente bravi!!!! Secondo CANAGLIA di Cunial Jacopo,(43);  terzo un formidabile BANDITO di Tuniz Federica (47). Quarti i simpaticissimi del FUZZY FUN,(54) grande regata, bravi! Quinte le sempre piu' brave ragazze del POISON,(65) quinto (73) il CATTIVIK, fermo come una torre quindici minuti nella pachea totale....., sesto il DONCHISCIOTTE di Bivi Davide, (81), segue poi lo SCHEGGIA di Giovanni Durante (84). Un po' attardato 114 l' UFOLOGY di Lapo. Un discorso a parte merita L'ALIEN... primo di categoria 5 e degli UFI ,viene poi squalificato per ocs!   Hanno richiesto riparazione ma gli e' stata negata........Altri ocs sono stati riammessi in classifica, loro no....! Mah.....Qualche giudice ce l'ha con loro per qualche motivo?      Grande delusione , era una vittoria che si meritavano per la perfetta regata che hanno condotto!     Buone sciate a tutti ci risentiamo in primavera!

13/10/2013

LA BARCOLANA SALUTA GOOFY PER AISM VINCITORE DI CLASSE

Green peace contro Gazprom, ezimit contro tutti

Cattivik parte benissimo ma fa seppuku andando a sinistra, Alien davanti a tutti ma OCS, ottimo Canaglia, 10 ufo nei primi 100


Una splendida giornata senza vento, il golfo sembra una cartolina: oltre 1500 barche in partenza immobili come le bustine del tè in una tazza grande. Nella kermesse della partenza è Alien che scatta davanti a tutti. Ops anzi ocs..... un po' troppo davanti e i giudici gli infliggono un OCS, incasserà anche questo per essere pronto ad incrociare le spade per il 2014. Gli ufi si comportano benissimo, Cattivik sente l'odore dei rifiuti delle vele di ezmit per quanto è vicino in prima boa, e spera in un sorpasso che ha dell'incredibile. Ma si sa che quando il vento non c'è basta un refolo "roverso" .

Infatti quando i giochi sembrano sorridere a davide che approfitta di un golia in difficoltà, monta in cattedra il maestro, tutte le barche partite da Miramare fanno un salto in avanti, chi invece aveva scelto il campo di sinistra, ottimo fino a quel momento, si fermano per un momento di riflessione............ così da fermi vedono gli avversari sfilargli da sopravento, uno ad uno anzi trepertre, quattroperquattro.... Il gianni scende per spingere la barca ma lo fermano in tempo.  L'arrivo anticipato sorride a GOOFY PER AISM 23° assoluto, davanti a un mumm 30 ed altri prototipi superattrezzati. Secondi le "Canaglie" della barca  canarin che confermano la bonta' dell'equipaggio dimostrata all'Italiano. Terzi i "Banditi", la svoc sarà orgogliosa di ospitare i talenti delle nostre barche. poi fuzzy fun, poison, cattivik, don chisciotte, scheggia, ufology e gli altri. 151° re nero ancora ebbro dalle bevute del giorno prima. Il conto si fara' alla fine ma in questi 15 giorni di sport e vela ha vinto ancora la solidarietà, grazie ad un supporto a 5 numeri 45593. il numero sarà attivo fino al 20 ottobre, sotto con gli sms.

La voglia di vela è ancora nel cuore, e c'è  l'invito per le regate di Pirano, ospitalita' e alberghi a prezzi superribassati sono a disposizione.