News

12/10/2008

Barcolana, la conferma di Cattivik jotun trip mare: 1° di classe
11 ufo nei primi 15 posti della categoria 5 fanno da cornice ad uno scatenato De Visintini
Mi ero dimenticato che nella bolgia dell'inferno dei velisti il vento non c'è. La Barcolana 2008 è stata una splendida giornata di sole, con temperatura quasi estiva, ottima per le mogli dei velisti che na hanno approfittato per prendere l'ultimo sole prima dell'inverno. Ma per il vento, questo non c'era. pochissimo alla partenza e comunque  molto incostante per tutto il percorso. Equipaggi immobili come statue e tutti raccolti per mantenere le linee d'acqua più filanti possibili. Tra quasi 2000 iscritti alla manifestazione e circa 300 barche della categoria 5 c'erano 12 ufo.
Cattivik jotun trip mare fa il bis bruciando tutti e arrivando per l'ennesima volta primo di classe, 33 imo in over all, ad un passo dai super maxi, a seguire la prima parte della classifica parla solo di ufo: 3° 040, 5° Alien-Aia-Airam-Aeneas, 7° Poison, 8° Per Lisa, 9° Baraimbo, 10° Don Chisciotte, 13° Gaiardo,, 14° Gufo-Airam, 15° Ufology. Tutti gli ufo sono arrivati entro le primi 15 posizioni di classifica, un risultato eccezionale che conferma la bontà della barca e la preparazione degli equipaggi. Con l'ennesimo successo, l'interesse cresce e sarà necessario organizzare un incontro con i responsabili dei circoli velici triestini per verificare spazi e circoli disponibili ad accogliere altri Ufo, ci sono armatori disposti a far parte della nostra flotta che hanno bisogno di posto a terra.

11/10/2008

Rufo Bressani e Cattivik jotun trip mare: rapaci notturni
Con il vento grande assente, la barca nera sponsorizzata Jotun riesce a prendere un alito e far sua la regata
Una splendida cornice, Moli affollatissimi, migliaia di persone stipate, tifo, striscioni,caldo quasi estivo, illuminazione da contraerea, con questo preludio 12 ufo multicolori, c'era anche il grande assente del Campionato Italiano 2008 il gardesano Baraimbo e dalla germania l'amico Muller con GER 42. Tutti erano in acqua con il coltello fra i denti. In barca nomi della vela che conta e solo per citarne alcuni: Bressani, Paoletti, Pressich, Roici, Lonza, Pinelli, la serata si preannuncia difficilissima, il vento non entra e la partenza data alle ore 19,00 precise, come da scaletta, lascia le barche a mollo come le bustine del tè sulla tazza del mattino. Tutto questo per una decina di minuti poi, un leggerissimo alito di vento arriva e i timonieri ne approfittano per portarsi avanti, il più veloce è Rufo Bressani che si allunga di una decina di metri sul gruppo, riescono ad uscire anche Fuzzy fun e Don Chisciotte, dietro la bagarre.
Il tifo sulle rive si scalda anche perchè  le barche sono a qualche metro da terra e si riconoscono i volti dei regatanti, tesi e concentrati pronti a muoversi tutti in sincrono per non fermare la barca. Nel frattempo lo speaker della manifestazione tra un disco e un ballo continua a fare la cronaca della regata rendendo partecipe tutta la piazza.  Dopo un primo giro lentissimo il vento si stabilizza a circa 1 nodo e le barche si muovono. Cattivik jotun trip mare difende il primato e allunga, dietro Paoletti subisce l'alt dei giudici e deve fare un 360, ne approfitta subito Poison con un Pressich concetratissimo fino a quel momento che prende la seconda piazza. Le posizioni sembrano ormai assegnate ma, sul lato verso il mare il vecchio leone Gianfranco Noè su Alien, gli striscioni e i cori sulle rive erano quasi tutti per lui, anticipa la strambata per un leggero buono del vento, e brucia in un attimo 3 avversari, riesce a vedere la manovra anche Gaiardo con un Roici in gran forma che segue a ruota. Al traguardo primissimo Gianni de Visintini che aggrapato come una polena sulla pulpito anticipa l'arrivo della sua barca, poco dopo è il turno di Alien e di Gaiardo. Tagliano il traguardo anche 040 e Poison. Gli altri sono DNF. La regata è finita, Il Circolo Barcola Grignano ha pensato anche per la premiazione e gli equipaggi, sotto il palco davanti a Piazza Unità d'Italia, festeggiano i vincitori in un bagno di folla.

10/10/2008

IL SITO CAMBIA VESTE

Dopo anni di ottimo servizio il sito merita un aggiornamento.


Attenzione, Lavori in corso per il sito. Tra qualche giorno sarà pronto il nuovo sito della classe ufo 28 od, nuova la veste grafica, nuovo il dominio, nuovi i contenuti. Sarà possibile ammirare le nostre barche con splendide fotografie, ci sarà un sezione dedicata al calendario delle regate, saranno migliorati anche i servizi. E novità delle novità avremo un nostro dominio! Ringraziamo la AGOS di quarto d'Altino che ci ha permesso di utilizzare i suoi spazi per tutti questi anni (e anche per il prossimo futuro per un reindirizzamento degli utenti sul nuovo sito) e proviamo a correre da soli. Ci sarà spazio anche per i banner degli sponsor, gli armatori che volessero approfittare del servizio per aumentare la visibilità delle ditte che sponsorizzano le loro barche sono i benvenuti.

10/10/2008

TRIESTE, REGINA DELLA VELA

Se l'inferno esiste, i velisti saranno dentro una bolgia affollatissima a cazzare e lascare cime per l'eternità.
E qualche velista spera di andarci. E' quello che capita a Trieste durante la Barcolana, splendido evento velico con un impatto mediatico eccezionale. E i velisti di mezza Europa gravitano in questi giorni per godersi il bagno di folla nella bolgia infernale giuliana.Domenica l'EVENTO che calamita decine di migliaia di velisti e curiosi: duemila barche in acqua per confrontarsi, bere, mangiare e divertirsi, per una giornata di mare e vento. Sabato sera, ad accompagnare i visitatori che affollano le rive, ci sono gli UFO che con la loro capacità di muoversi anche con pochissimo vento, o di reagire prontamente alle sferzate di bora, danno spettacolo per la classica regata notturna. Una decina di barche multicolori, si contenderanno, a pochi centimetri dai moli di fronte a Piazza Unità d'Italia, la vittoria. il più veloce e più furbo avrà la meglio su tutti, ma attenzione ai giudici, saranno attentissimi per il corretto svolgimento dello spettacolo. Appuntamento alle 19 per l'inizio di questo spettacolo che, quest'anno, sarà illuminato ancor meglio, probabilmente anche dalle stesse barche in regata.

07/10/2008

CAMPIONATO ITALIANO 2009

Comunicate alla Federvela le date e il luogo del 13imo Campionato di classe


Numero fortunato il 13, vedremo con l'iscrizione delle barche se sarà così fortunato.
La Società Triestina della Vela ha accettato di organizzare il Nostro 13° Campionato di classe, un ringraziamanto al direttore sportivo del circolo Marco Penso e a tutta la dirigenza.
Come chiesto durante l'assemblea armatori è stato deciso per l'ultimo week end di giugno 2009; per essere esatti 25-26-27-28 giugno, dal giovedì alla domenica. Vedremo se sarà possibile organizzare più prove di quest'anno per lo stesso campionato in maniera da potersi divertire in acqua e non annoiarsi in banchina.
Stiamo studiando assieme alla STV una soluzione per l'eventuale esigenza di trasporto delle barche dal Garda e dal lago Maggiore per non dare la possibilità agli equipaggi "foresti" di negarsi per questo importante appuntamento.
Possibili compravendite in vista, Un amico trevigiano ha bisogno di una spinta per accaparrarsi uno splendido UFO, coraggio l' ufo 28 è l'unica flotta monotipo attiva in Alto Adriatico assieme ai gloriosi METEOR!

07/10/2008

ALIEN AENEAS AIRAM AIA E' L'UFISSIMO 2008

La cronaca delle due regate del fine settimana: all'Alesani finozzi vince ALIEN AENEAS AIRAM AIA portandosi a casa il trofeo della stagione. Bernetti stregato, vince Cattivik con un giro d'aria fortunoso


Eccomi qua che vi racconto le regate del weekend, che faccio volentieri ma il prossimo anno sara' compito di Diego Didi Furlan giornalista semiprofessionista.........( ha piu' tempo di me)!.    Prima di tutto un saluto e complimenti a BARAIMBO da tutti gli Ufi dell' alto Adriatico. Bravi muli.          Allora SABATO 4 ottobre: Finozzi Alesani, bastone. Rimandata per la solita borazza, si parte all' una con 16 - 18 knts di vento. Otto ufo sulla linea di partenza con Ufology che arriva sulla linea di partenza in ritardo....Peccato. La battaglia e' tra tre barche. ALIEN AIA AIRAM AENEAS, solo sponsor con la A !!!!!, POISON , FUZZY FUN. Poi un po' piu' distaccate DON CHISCIOTTE 040 CATTIVIK e GAIARDO. Cosicche' alla fine vince con merito, parando tutti gli attacchi del FUZZY, ALIEN, ancora lui!   Sicuramente la barca che, a parte l'italiano, ha vinto quasi tutto. Gran merito al suo timonere tale Gianfranco Noe', timoniere calmo, tranquillo,serafico, ma sicuramente tra i piu' forti ed esperti vista la sua decennale esperienza sugli ufi. Domatore della belva Max Jenko, che dal suo equipaggio ha saputo ricavarne il meglio, con ottimi risultati.  La regata valeva anche come ultima prova del campionato ufissimo 2008. E ovviamente primo AAAAA Alien, secondo FUZZY FUN, terzo DON CHISCIOTTE, quarto POISON, quinto GAIARDO, sesto il CATTIVIK, settimo 040, ottavo PER LISA, nono UFOLOGY, decimo GUFO AIRAM. Complimenti ( grrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!) di cuore da tutti gli equipaggi.      E domenica si e' corsa la BERNETTI.     Eh, eh ,eh!!!!!   La vittoria e' arrisa senza dubbio alla barca piu' fortunata che planando a 15 knts ha superato chi era in testa ( 040!!!), ossia il CATTIVIK. Dopo  quattro  ore di bonaccia infernale, con vari capovolgimenti in testa, prima davanti noi una vita poi davanti una vita 040 e GAIARDO, poi da  destra ALIEN, insomma un casin..    E quando meno te l'aspetti vedi arrivare all'orizzonte una riga di vento: E'IL LIBECCIO A 20 KNTS che ti arriva in schiena e ti arriva prima di quelli che ti sono davanti e li inchiappetti in maniera irrefrenabile!!!!!!!!! Primo il CATTIVIK, secondo DON CHISCIOTTE, terzo 040, quarti GUFO AIRAM, quionto GAIARDO, sesto POISON, settimo ALIEN, ottavo UFOLOGY.
Sabato notturna, bellissima regata, divertente e faticosa. Ci si iscrive come da bando sul sito. Domenica BARCOLANA. La prima l'abbiamo vinta cinque volte, la seconda tre....e voi........? Datevi da fare! hi hi hi!BUON VENTO A TUTTI